RECANSEMA - tremartelli

Vai ai contenuti

Menu principale:

RECANSEMA

Estratti recensioni di “Ansema”


Ciro DE Rosa ­ Blogfoolk ­ ottobre 2014
...Tre Martelli e Gianni Coscia dialogano senza smarrire se stessi. Sono musicisti padroni dei propri linguaggi, concordi per motivazioni ed intenti: si mettono alla prova, seguendo le suggestioni che arrivano dall’ascoltarsi reciprocamente, si lasciano trasportare dall’immaginazione...
...Come la musica di “Ansema”, troppo preziosa e sincera per lasciarsela sfuggire.

Guido Festinese – ALIAS (supplemento de Il Manifesto) – 19 novembre 2014
Lavora in finezza e con gusto scaltrito il grande fisarmonicista Gianni Coscia in Ansema (Felmay):
Insieme in piemontese, con i veterani del folk progressivo Tre Martelli.
Un viaggio a dir poco struggente.

Piercarlo Poggio – Blow­Up – novembre 2014
Il fisarmonicista Gianni Coscia porta benissimo i suoi anni dall'alto della fama jazzistica internazionale che si è conquistato...
La voce nature di “Chacho” Marchelli e quelle in opposizione di Betti Zambruno ed Elisabetta Gagliardi, la fisarmonica diatonica di Enzo Conti, la ghironda di Matteo Dorigo, il bassetto e le chitarre di Renzo Ceroni, il violino di Andrea Sibilio, la musette di Paolo Dall'Ara non lasciano scampo all'ovvio. Galantone, con il suo formidabile pathos, è il brano­manifesto.

Roberto G. Sacchi ­ FB Folk­Bulletin – novembre 2014
Come già nello spettacolo, l’equilibrio fra la piccola (ma dal timbro particolare) fisarmonica di Coscia e i “martelli” guidati da Enzo Conti scorre via senza urti e scossoni, filando liscio sia nei brani cantati sia nelle parentesi strumentali. Quindi non più il jazz da una parte e il folk dall’altra ma qualcosa di ben amalgamato, stimolante anche se questa sorta di bebop­folk potrebbe lasciare la bocca un po’ asciutta agli amanti delle sperimentazioni più estreme. Infatti in “Ansema” non trovano spazio –se non di passaggio­ echi di free jazz o elaborati assoli cerebrali ma il risultato ha quelle caratteristiche di novità per la scena folk italiana che lo fanno apprezzare a tutti...

LE CANARD FOLK – nov. 2014
 ...Car, si le réputé groupe Tre Martelli (37 ans déjà sur les traditions du nord de l'Italie) est rejoint par un jazzman à l'accordéon chromatique, Gianni Coscia aime lui aussi la musique traditionnelle et n'en fait donc pas un alibi pour le jazz.
...Tre Martelli a pour réputation de respecter les différences stylistiques des territoires (ici Alessandria), et livre un très solide cd, plein de maturité

Vic Smith – fROOTS – January 2015
They are at their best when there is tight interplay between bag­ pipes, melodeon and hurdy­gurdy on a range of dance tunes.
There is also some compelling singing of the region’s traditional songs...

FOLKER – Januar/Februar 2015
Seit 37 jahren ist die gruppe aus Alessandria ein garant für tief verwurzelte traditionelle Volksmusic aus dem Piemonte.
Das livealbum (Zusammen) haben sie mit dem jazzakkordeonisten Gianni Coscia eingespielt.
Er reißt das Publikum aus der Wohlfühlzone und sorgt für Brüche und Spannung.


 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu